Grooming del cavallo: piccolo manuale per il governo della mano

Grooming del cavallo o governo della mano, in pratica la cura del manto e degli zoccoli del proprio cavallo.

grooming del cavallo

Il governo della mano, in inglese grooming del cavallo, è un momento molto importante. Non è solo una questione di benessere e bellezza del cavallo, ma anche un momento in cui si crea una connessione profonda tra voi e l’animale.

Col grooming del cavallo si stabilisce una relazione, un contatto che fa bene ad entrambi.

Certo, è anche un modo per controllare per bene l’eventuale presenza di ferite e problemi vari a livello di cute e zoccoli. Diventa un obbligo soprattutto per i cavalli che passano molto tempo al coperto, che quindi difficilmente possono, ad esempio, strofinarsi contro un albero per pulirsi.

A volte questa operazione viene compiuta da un addetto del maneggio, il cosiddetto “groom”. Ma, quando possibile, consigliamo sempre al proprietario/cavaliere di effettuare tutte le operazioni di governo della mano personalmente.

Consigliamo sempre ai non esperti di imparare le tecniche da qualcuno con esperienza. Inoltre, ricordiamoci sempre di assicurare il cavallo per evitare movimenti improvvisi, che potrebbero essere pericolosi per entrambi.

Ma vediamo quali passi effettuare per un buon grooming del cavallo.

In generale possiamo definire 6 passi per il grooming del cavallo:

1 – Pulizia degli zoccoli del cavallo: dal tallone verso la parte anteriore dello zoccolo, senza andare troppo in profondità, soprattutto le prime volte. Rimuovete lo sporco e i sassi che rimangono normalmente incastrati nello zoccolo e nel ferro. Di solito si utilizza uno strumento chiamato “hoof pick”;

2 – Strigliatura del corpo del cavallo: con movimenti circolari, muovendosi in contropelo. Evitare la testa, il ventre, la parte inferiore delle gambe, la coda e la criniera. Non applicate molta pressione nei punti in cui le ossa sono più sporgenti. È un ottimo modo per smuovere lo sporco dal manto del cavallo, renderà la spazzolatura più efficace;

3 – Spazzolatura: con una spazzola a setole rigide (detta dandy brush) procedere alla rimozione dello sporco precedentemente smosso. Con movimenti brevi e in linea retta possiamo rimuovere lo sporco e i peli morti dal manto del nostro cavallo. Si procede dal collo verso la coda, senza però toccarla, lasciando che le setole penetrino nel manto. Oltre alla coda, evitare anche testa, criniera, ventre e la parte bassa delle gambe. In generale evitare tutte le parti in cui il manto non è folto. Solitamente si segue il senso di crescita del pelo o ci si muove dall’alto verso il basso;

4 – Spazzolatura bis: stavolta con una spazzola a setole morbide, possiamo utilizzarla in generale su tutto il corpo del cavallo tranne che vicino agli occhi e al naso, zone molto sensibili. Movimenti lunghi e rettilinei, che donano lucentezza al pelo. Se il cavallo si infastidisce quando passate la spazzola sul suo muso, evitatelo e passate al passo successivo;

5 – Pulizia del muso e della parte sotto la coda: con un panno o una spugna umida, pulire gentilmente le parti delicate del cavallo, come il muso e sotto la coda. È un’operazione importante per la salute del cavallo. Usare un panno o una spugna per il muso e un altro per la zona sotto la coda. Per evitare la trasmissione di eventuali malattie, non riutilizzateli su altri cavalli senza averli igienizzati prima.

6 – Criniera e coda: utilizzate un pettine a denti larghi per sciogliere i nodi che posso formarsi nella criniera e nella coda del vostro cavallo. Separate prima le ciocche con le dita, vi faciliterà il lavoro. Ricordate di stare a lato del cavallo durante queste operazioni e di mantenere il contatto fisico. Lo aiuterà a rilassarsi. Tenete ferma la coda o la criniera alla base con una mano, e con l’altra usate il pettine, eviterete così di strattonare ed infastidire il cavallo. Se volete potete applicare prodotti specifici per la lucentezza e la salute di manto e criniera a questo punto.

7 – Opzionale: soprattutto in estate, potete utilizzare un repellente per insetti sul manto del vostro cavallo. Gli eviterà potenziali malattie e dolorose punture!

Ribadiamo: le prime volte fatevi seguire da un esperto, e diventerà un’esperienza gratificante sia per voi che per il vostro cavallo.